Internet

Solo per un attimo …

Supponete di essere uno straniero, alla ricerca di informazioni … magari state cercando un albergo, la scheda di un museo, un approfondimento su qualcosa che vi interessa ma che non conoscete bene .. insomma state cercando di pianificare un viaggio. La cosa più logica è andare su italia.it cavolo il portale istituzionale fatto proprio da loro, dal governo anzi da due governi visto che è stato iniziato col governo Berlusconi ma inaugurato dal ministro Rutelli.
Non c’è tanto da stare allegri. Il sito a mio modesto avviso è praticamente inutilizzabile, ha la spiacevole tendenza a mostrare quello che vuole lui invece di quello che voglio vedere io.
E’ costato 45 milioni di euro (una cifra assolutamente da capogiro considerando che c’era soltanto da fare il logo, il software, farsi dare i contenuti dagli altri enti istituzionali e tradurre un po’ di cosette na ho paura che il danno che andrà a procurare sarà nettamente superiore.
Mi spiego meglio: i 45 milioni ormai sono andati ma che impressione si farà un turista, potenzialmente interessato a visitare l’Italia? Non buona secondo me. Organizzazione, servizi, usabilità, comodità … tutto pessimo.
Pensavo di essere io esageratamente critico nei confronti del sito ma ho letto opinioni molto critiche su questo sito. Pagato da tutti noi e che pagheremo moltissimo anche in futuro.

Related posts

Osterie e trattorie

pieru

Alla scoperta di Brescia

Claudia

Eppur si muove!

pieru

1 commento

Divario Digitale 25 Febbraio 2007 at 13:10

Italia.it un Sito con uno Strano Rapporto Prezzo-Qualità…
Italia.it è il portale istituzionale(tradotto: pagato da noi) del turismo italiano. Cosa vi aspettereste da un sito costato 45 milioni di euro a cui si sta lavorando da alcuni anni. Probabilmente il meglio per l’interattività, realtà virtua…

Rispondi

lascia un commento