Curiosità pisane

Pisa per noiLa flotta pisana

Tra il X e l’XI secolo le attività marittime acquistano un’importanza sempre maggiore e vengono a caratterizzare sempre più la posizione della città nei confronti degli altri centri dell’entroterra. Il nucleo degli abitanti della città-porto acquista una fisionomia propria che lo differenzia dai circonvicini, più rigidamente sottoposti ai grandi feudatari, come il marchese di Toscana. A capo della città si viene così ponendo un’associazione privata sempre più potente, che costituirà il nucleo originario del nascente comune. Nell’XI secolo si ha tutto un succedersi di imprese audacissime dei pisani, compiute dapprima al fianco dei genovesi (come nella spedizione di Sardegna del 1016), dei normanni e di Bonifacio marchese di Toscana; più tardi ad opera delle sole forze di Pisa. Sono imprese che non soltanto attestano la vitalità e la potenza delle flotte pisane, ma denotano anche l’importanza dell’azione antisaracena svolta da Pisa insieme con le altre città marinare. Le due maggiori imprese anteriori alla prima crociata sono la conquista della Sardegna (1015-1016) e la spedizione contro Tunisi (1087). L’una e l’altra consentirono l’avvio di nuovi e più redditizi scambi commerciali, pur rinfocolando l’antagonismo coi genovesi che nel commercio aveva appunto la sua prima causa. Nel 1091-1092 il papa Urbano II, in segno di riconoscimento dei meriti conseguiti dai pisani nella lotta contro gli infedeli, concedeva alla Chiesa di Pisa la dignità arcivescovile e la supremazia sui vescovi di Sardegna e Corsica. In questi stessi anni venivano poste le fondamenta della cattedrale e di alcuni dei più importanti edifici sacri. L’arcivescovo Daiberto interveniva al concilio di Clermont (1094), che proclamava la prima crociata, alla quale i pisani avrebbero partecipato per mare con la flotta e via terra mediante contingenti di milizie.

Il gioco del ponte

Il gioco del ponte, così chiamato perchè si disputa sul ponte di mezzo, è una finta battaglia tra due fazioni, quella di Tramontana e quella di Mezzogiorno, che rappresentano le due parti in cui l’Arno divide la città. La manifestazione si svolge l’ultima domenica di giugno, inizia con una sfilata storica dei combattenti per le strade della città, al termine della quale avviene il lancio della sfida e la chiamata alle armi. Il gioco consiste nello spingere un carrello, che scorre su rotaie, oltre la linea di confine posta nel mezzo del ponte. Alla tenzone partecipano cinque squadre di ventiquattro elementi ciascuna. La vittoria spetta alla fazione vincitrice di più battaglie.

Il caffè dell’Ussero

Palazzo Agostini dal 1870 ha ospitato quello che fu il ritrovo degli studenti pisani per molto tempo e dove si prepararono audaci gesta patriottiche, il caffè dell’Ussero. Ebbe il suo periodo di maggior splendore nel Risorgimento, poi fu chiuso. Anche se in seguito riaprì i battenti, non tornò mai più ai fasti di un tempo.

Commenti

  1. Buongiorno,

    Vivafirenze.it, il portale di prenotazione alberghiera no profit che sostiene la cultura e il territorio fiorentino e’ lieto di informarla della possibilit di partecipare a un nuovo contest (attivo dal 07/05/2012 al 20/06/2012) in cui possibile vincere 3 premi tra cui un soggiorno gratuito in un hotel situato nel pieno centro storico di Firenze.

    L’unica cosa che dovr fare scrivere un articolo che parli delliniziativa di VivaFirenze.it. Trover tutte le informazioni e il regolamento del concorso alla pagina http://www.vivafirenze.it/blogcontest. Le chiediamo quindi 20 minuti del suo tempo che le permetteranno di partecipare alla competizione per vincere un weekend a Firenze (oltre altri premi).

    Abbiamo scelto il suo sito poich crediamo possiate essere interessati a questo tipo di competizione viste le tematiche che trattate.

    Restiamo a sua disposizione per qualsiasi ulteriore informazione e la ringraziamo anticipatamente.

    Cordiali Saluti

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, per le statistiche e per offrire pubblicità in linea con i tuoi gusti. Proseguendo nella navigazione o premendo il pulsante "Ok" accetti di ricevere cookie sul tuo dispositivo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi