In campeggio

La prossima estate probabilmente la passeremo a zonzo per l’Italia. Dopo tanti anni vorremmo prenderci tre settimane consecutive di ferie ed è subito evidente che l’unica sistemazione che le nostre finanze potranno (forse) pagare è il campeggio.
Sinceramente quando sono in ferie preferisco qualcosa di più comodo, possibilmente un punto fisso da cui poi muoversi per varie escursioni ma credo che dovremo farne a meno.
Il problema del campeggio è che ce ne sono di tutti i tipi: quelli sgangheratissimi e puzzolenti in cui usare il bagno senza prendere il tifo è un problema ma ce ne sono anche di super efficienti, in grado di assistere una famiglia in tutte le proprie esigenze. E poi campeggia almeno in teoria non significa per forza tenda, ci sono anche camper e roulette e forse, per tre settimane, si potrebbe pensare di affittarne uno. Una cucina (sia pure piccola), un bagno privato e più in generale un luogo chiuso temo siano diventati indispensabili alla mia veneranda età, non più dei vizi ma delle necessità.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, per le statistiche e per offrire pubblicità in linea con i tuoi gusti. Proseguendo nella navigazione o premendo il pulsante "Ok" accetti di ricevere cookie sul tuo dispositivo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi